GINO_PATRONI

Eventi

Gino Patroni e l’abitudine di Spezia: oggi, come sempre, al Bar Peola

25 Jun , 2016  

Al Bar Peola di Via Chiodo, Spezia ricorda Gino Patroni: giornalista, scrittore, autore di epigammi, spezzino.

Gino Patroni è forse uno dei personaggi più conosciuti della Spezia: giornalista, autore di aforismi e bozzetti apprezzato anche al di fuori della provincia, in città le sue freddure e i suoi epigrammi sono spesso ripetuti come modi di dire nostrani. Anche per chi è più giovane e ha avuto modo di vedere solo la lapide che ricorda la sua presenza fissa ai tavoli del Bar Peola in via Chiodo, qualche volta avrà certamente sentito una delle sue battute più citate:

Se ti fischia un orecchio e’ male, ma se ti applaude e’ peggio.
La vita e’ una malattia ereditaria mortale che si trasmette per via sessuale.
E’ meglio vivere un giorno da beone che cent’anni da astemio.
Infarto in trattoria: verrà la morte e avrà i tuoi gnocchi.

Gino Patroni è stato collaboratore del Corriere della Sera a Milano, del Secono XIX, e ha pubblicato aforismi  di poesia parodista per Rizzoli e Longanesi. Nato a Montemarcello nel 1920, così si descriveva:

Classe di ferro arrugginita alla svelta, mezzo geometra (per studi abbandonati), maestro elementare intero, sette anni di liceo classico (impiegato in segreteria), prigioniero in Germania, liberato dai francesi di Ledere e subito rifatto prigioniero per il coup de pòignard fascista del 1940, poi travet statale, giornalista professionista, depresso endogeno e indigeno (siccome vive alla Spezia, base navale e banale), abita di preferenza al reparto neuro ma sovente si ricovera a domicilio».

Nel suo umorismo e gusto irrinunciabile per la freddura, l’ironia caustica che quasi diventa una malattia,  si riconosce un certo spirito tipicamente spezzino, lo spirito della città che come tanti altri spezzini non ha mai voluto lasciare. E lui, collaboratore di giornali nazionali, come nessun altro ha descritto la necessità stanziale degli spezzini:

Spezia non è una città, è un’abitudine.
Il posto più bello di Milano è la stazione dove si vedono i treni che partono per Spezia.

Oggi 25 Giugno alle 18 Gino Patroni verrà ricordato nel “suo” Bar Peola. Interverranno: Dario Vergassola, Angelo Delsanto, Enrico Colombo, Anna Maria Barini.

By


Lascia un tuo commento

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *